Aggregazione in piena espansione

Aggregazione Veneta, nata il 7 dicembre a seguito della approvazione del PDL 116/2016 (ora legge regionale veneta n°28/2016) conta già oltre 20 fra associazioni ed enti differenti che svolgono attività nell’ambito:

  • delle arti e dello spettacolo
  • della cultura e della ricerca storica
  • dello studio e della promozione della lingua veneta
  • identitario e di rivendicazione dei diritti dei veneti
  • dell’economia tradizionale
  • della difesa sindacale e associativa con attenzione al modello veneto

Per questo Aggregazione Veneta può avvalersi di un ingente patrimonio operativo e partecipativo accumulato in molti anni da alcuni degli enti e persone partecipanti, oltre ai suoi circa 15.000 aderenti complessivi.

Questo fa si che nonostante sia appena nata Aggregazione Veneta è oggi l’organizzazione più rappresentativa dei diritti di minoranza nazionale e dunque per i fini della legge regionale 28 per la quale è stata creata.

Fra gli “osservatori” ci sono anche sindaci, rappresentanti delle organizzazione dei diritti umani, politici e imprenditori.

Aggregazione Veneta è e sarà sempre aperta a tutte le componenti sociali che si identifichino nello statuto.

2 pensieri riguardo “Aggregazione in piena espansione”

  1. BUONGIORNO, AVENDO CONOSCENZA E COMPETENZA RIGUARDANTE I NOSTRI VENETI EMIGRATI NEL MONDO, CHIEDO UN COLLOQUIO PER DIBATTERE DEL LORO STATUS IN QUESTA NUOVA LEGGE SULLE MINORANZE.
    DISTINTI SALUTI.
    GEORGES DAL SANTO

  2. Salve Signor Dal Santo,

    anche moltissimi veneti emigrati rientrano nei requisiti per potersi dichiarare parte della minoranza nazionale veneta.
    Agli iscritti all’anagrafe della nazione veneta spettano i diritti sanciti dalla Convenzione Quadro sulle Minoranze Nazionali.

    Rimaniamo a disposizione per ulteriori informazioni

Lascia un commento