2 Comments

  1. Alberto Pento
    15 dicembre 2016 @ 13:11

    Art. 3 – Esercizio dei diritti di minoranza nazionale.
    1. Al fine di garantire il diritto di dichiararsi appartenente alla minoranza nazionale veneta, viene incaricata della raccolta e valutazione delle dichiarazioni spontanee l’Aggregazione delle associazioni maggiormente rappresentative degli enti ed associazioni di tutela della identità, cultura e lingua venete, da costituirsi presso la Giunta regionale.
    2. La Giunta regionale provvede al monitoraggio delle attività svolte dal soggetto di cui al comma 1.

    Me despiaxe ma sta roba ła xe orenda e no ła va ben: caxo mai ghe voria ente ogni comun, na speçe de albo endoe k’a ogni çitadin veneto ke vol el posa dirse e escrivarse come de nasionałetà veneta; sta agregasion de asoçasion ła deventa na speçe de mafia-kapò fiło łeghista, asoludamente no.

  2. Andrea Lunardon
    28 gennaio 2017 @ 14:20

    Le proposta di legge approvata dai Comuni proponenti era differente, fatto sta che questa è la legge che è stata approvata in Regione ed è attualmente in vigore.
    Chiunque avesse suggerimenti e soluzioni per migliorare la struttura e la funzionalità dell’ente pubblico “Aggregazione Veneta” è invitato a farsi avanti, in ogni caso lo statuto attuale protegge Aggregaione da qualsiasi insinuazione di politicizzazione dell’ente.
    Aggregazione Veneta è un ente con funzione pubblica e come tale è tenuto a rispettare le norme di trasparenza, imparzialità e apoliticità tipiche delle istituzioni pubbliche.